fbpx

In attesa della riapertura del laboratorio di ciclofficina e di creatività di Fucine Vulcano (vi aspettiamo a fine gennaio!), vi invitiamo al concerto di Stefano Pilia che si svolgerà nell’area di SpazioQuindiciDodici in Via Fabio Massimo 15/12 il 18 Gennaio 2020.

Esse a Contatto presenta la quinta edizione del suo progetto “Andrà Tutto Bene” in una location tutta nuova, le Fucine Vulcano, con un artista, Stefano Pilia, che con la sua chitarra è in grado di incantare pubblici italiani e europei. “In Girum Imus Nocte Et Consumimur Igni” è il titolo del suo disco, uscito Die Schachtel il 15 maggio 2019.

Citiamo da Zero Milano:

Mistico, colto, contemporaneo, ancestrale. Difficile capire se l’ispirazione per un album così complesso, alchemico e astratto come “In Girum Imus Nocte Et Consumimur Igni” arrivi dalla moltitudine di territori costantemente esplorati o da qualche anfratto intimo e personale. Quello che è certo è che con il suo ultimo album da solista Stefano Pilia è riuscito nuovamente a superarsi, a dare forma a qualcosa di visionario e originale. Con una chitarra.

Il titolo è un famoso palindromo in lingua latina attribuito a Virgilio (che in italiano suona più o meno «Giriamo in tondo nella notte e veniamo consumati dal fuoco»), e quello che ne esce fuori è un viaggio soprannaturale, un poema sonoro allegorico (ma non didascalico), dove la chitarra elettrica passa attraverso i pedali per trasformarsi in paesaggi minimali, eppure maestosi, spesso esoterici e fortemente narrativi. Insomma, il “solito” concerto imperdibile di Stefano Pilia, stavolta ospite della quinta edizione di Andrà Tutto Bene in una location tutta nuova, le Fucine Vulcano.

Citando un articolo di zero.eu “Quello che è certo è che con il suo ultimo album da solista Stefano Pilia è riuscito nuovamente a superarsi, a dare forma a qualcosa di visionario e originale. Con una chitarra”
Pilia durante la sua carriera suona partendo dagli 3/4HadBeenEliminated (andate ad ascoltarli, sono stati fondati insieme a Tricoli e Rocchetti); ma è solo l’inizio perché da lì cominciano le collaborazioni con Massimo Volume, Rokia Traorè, Il Sogno del Marinaio con Mike Watt al basso e Paolo Mongardi alla batteria, Afterhours, In Zaire, Alessandra Novaga, Oren Ambarchi, Phill Niblock, Wu Ming e David Grubbs. Dimenticavo, compone anche un duo con Massimo Pupillo, Andrea Belfi nel BGP trio, con ZU93 progetto speciale di ZU con David Tibet.

Ingresso 10€ con pre-tesseramento online qui☞ http://www.fucinevulcano.org/iscriviti/

Concerto: Andrà Tutto Bene w/ Stefano Pilia Vol.5
Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.